giovedì 1 dicembre 2016

"The Mystery Basket" questo mese lo ospito io!

E' un grande onore e un immenso piacere per me ospitare, per tutto il mese di dicembre, il contest itinerante "The Mystery Basket" organizzato da Linda del blog "La mia famiglia ai fornelli"

Essendo la vincitrice del Mystery Basket di novembre, ho l'opportunità, oltre ad ospitare sul mio blog questo bellissimo contest, di scegliere la lista degli ingredienti con i quali potete cimentarvi con le vostre ricette!

Ho partecipato in più occasioni, l'ho trovato da sempre un contest molto divertente, ma devo dire che gli ingredienti del mese di novembre hanno particolarmente stimolato la mia fantasia!
Ho partecipato con tre diverse ricette, un primo, un secondo e un dessert ed ho vinto con il mio Budino di pere e castagne con salsa al cacao e agrumi


Per capire meglio il "meccanismo" di questo bel contest, ecco di seguito il regolamento:

- Ogni primo del mese verranno scoperti gli ingredienti di un nuovo mystery basket
- Ci sarà tempo fino al 27 del mese per pubblicare una ricetta preparata utilizzando almeno uno degli ingredienti proposti. Ovviamente più se ne usano e più è originale il piatto e più aumenta la possibilità di vincere. Nei giorni immediatamente successivi alla scadenza verrà comunicato il vincitore.
- Le ricette partecipanti devono essere esclusive (non si può partecipare ad altri contest con la stessa ricetta) e accompagnate da almeno una foto del piatto finito. 
- Dovete aggiungere nel post la dicitura: "con questa ricetta partecipo al contest The Mystery Basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di dicembre da Petrusina" con il link a questo post. Infine inserite il banner che trovate di seguito. 
- Cosa si vince? Niente di materiale, ma la possibilità di ospitare il contest il mese successivo, creare il proprio mystery basket, contente i 10 ingredienti misteriosi, e decretare a fine mese il nuovo vincitore.
- Potete partecipare con un massimo di 3 ricette, preferibilmente create appositamente per il contest, visto che l'idea del contest è proprio quella di sperimentare ingredienti e abbinamenti nuovi, stimolando la fantasia.
- Per motivi pratici possono partecipare solo i possessori di un blog. Non c'è obbligo di diventare followers del blog o sui social, ma se lo fate non mi fa altro che piacere! 
- Lasciate le vostre ricette come link nei commenti di questo post e provvederò ad aggiungerle man mano nel post. 


Ecco il banner da prelevare:




Detto questo...ora siete curiosi di scoprire quali sono i 10 ingredienti che ho scelto di inserire nel mio cestino?
Ve li svelo immediatamente: 

  • Finocchi
  • Arance
  • Patate
  • Mele
  • Salmone (fresco o affumicato) 
  • Ricotta (vaccina o pecorina)
  • Farro (in chicchi o farina)
  • Mandorle
  • Zenzero (fresco o in polvere)
  • Rosmarino (fresco o secco)

Spero siano di vostro gradimento, ed ora sbizzarritevi e create la miglior ricetta che conquisti me e Linda! 
Vi aspetto numerosi!! 
A presto! 

Raffaella

mercoledì 23 novembre 2016

Polpettone vegetariano con carote caramellate agli agrumi

Immagino che un carnivoro, nel vedere una versione vegetariana di un polpettone, svenga! Ma non è così!  E' buonissimo anche vegetariano!

Se leggete la lista degli ingredienti che ho utilizzato credo che ve ne innamorerete e possiate immaginarne la bontà!

Un piatto ideale anche per un menù delle feste, per mettere d'accordo tutti, vegetariani e non!

E che dire delle carotine in abbinamento? Semplicemente speciali!


Ingredienti:

Per il polpettone 
150 gr di cuore di carciofi
150 gr di fagioli (cannellini o bianco di Spagna)
150 gr di patate lesse
4 castagne
25 gr di funghi
150 gr di cavolfiore
50 gr di ricotta
30 gr di parmigiano grattugiato
1 spicchio d'aglio
1 uovo
20 gr di pangrattato
sale
pepe
aroma a piacere (timo, finocchietto, erbette)
olio e.v.o.
semi vari q.b.
nocciole q.b.

Per le carote:
carote a piacere
1 arancia
1 pompelmo
1 lime
2 spicchi d'aglio
20 gr di zucchero di canna
sale
pepe
olio e.v.o.

Procedimento:

Per il polpettone:
Per prima cosa, se si sceglie di partire da dei carciofi freschi, procedere con la loro pulizia e cottura. Se si scelgono dei cuori di carciofi surgelati, come ho fatto io, cuocerli a vapore o lessarli insieme alle patate, al cavolfiore e ai funghi.
Preparare un soffritto con un filo d'olio extra vergine d'oliva e uno spicchio d'aglio, aggiungere le verdure precedentemente cotte, salare, pepare e aggiungere l'aroma che si preferisce.



Far insaporire qualche minuto e successivamente tritare le verdure al coltello, grossolanamente.
A parte frullare i fagioli con le castagne, già precedentemente cotte, e la ricotta.


In una ciotola capiente unire le verdure e il composto di ricotta e fagioli. Aggiungere il parmigiano grattugiato, l'uovo e il pangrattato.
Con l’impasto ottenuto formare un salsicciotto aiutandosi con la pellicola trasparente e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Ungere con l'olio tutta la superficie del polpettone e cospargerlo con il mix di semi e le nocciole spezzettate.
Cuore in forno a 180° per 40 minuti circa.

Per le carote: 
In una pirofila disporre le carote, aggiungere gli spicchi d'aglio, salare, pepare e spolverare con lo zucchero di canna. Coprire con il succo degli agrumi e infornare a 180° per 40 minuti.

Servire il polpettone con il contorno di carote, aggiungendo direttamente sul polpettone, qualche cucchiaio del succo di agrumi delle carote.











Con questa ricetta partecipo al contest The Mystery basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Novembre da In cucina con Fischio:

                                                   


martedì 22 novembre 2016

Pizzette di zucca e bufala con salse di ceci e ricotta aromatizzate

Ecco un'altra di quelle occasioni in cui mi sono trovata costretta ad ingegnarmi con i pochi ingredienti che avevo in casa, per dar forma ad un piatto unico che potesse fare da cena e che fosse abbastanza equilibrato.
Una zucca, mezza confezione di ricotta, una mozzarella di bufala che vagava nel frigorifero, prossima alla scadenza, ceci e erbette che in casa mia per fortuna non mancano mai.
Il risultato è stato un'ottima cenetta, le pizzette di zucca sono una bellissima idea!

Ingredienti:
1 zucca a trombetta
1 mozzarella di bufala
erbette provenzali
olio e.v.o.
sale

Per le salse
1 confezione di ceci in scatola
50 gr di ricotta
2 cucchiai di semi di sesamo
1 limone
pepe nero q.b.
2 pomodori secchi
3 acciughe
germogli di barbabietola q.b.

Procedimento:
Tagliare le fettine di zucca, disporle su una teglia foderata di carta forno, salare e aggiungere un po' di erbette provenzali. Irrorare con un filo d'olio extra vergine d'oliva e infornare a 180° per 15 minuti circa.
A cottura ultimata, anche a forno spento, aggiungere dei pezzettini di mozzarella di bufala su ciascuna fettina di zucca e aspettare che si sciolga.
Nel frattempo preparare le salse: 
Frullare i ceci con la ricotta, il succo di un limone e una macinata di pepe nero. Dividere il composto in tre parti.
Nella prima parte aggiungere due cucchiai di semi di sesamo e frullare.
Nella seconda aggiungere invece una manciata di germogli di barbabietola (oppure una fettina di barbabietola già cotta) e frullare.
Nella terza parte, la preferita da mio marito, aggiungere le acciughe e i pomodori secchi e frullare.

Servire le pizzette di zucca in accompagnamento alle salse (ottime anche al cucchiaio o spalmate su dei crostini di pane)







lunedì 21 novembre 2016

Budino di pere e castagne con salsa al cacao e agrumi

L'idea di questo dolcino "intrigante" è nata all'improvviso, strutturandosi nella mia testa poco per volta, man mano guardavo la lista degli ingredienti del Mistery Basket di novembre.
Mentre leggevo e rileggevo gli ingredienti (che hanno stuzzicato non poco la mia fantasia) pensavo ad un dessert carino da servire a fine pasto per una cenetta con le amiche. Siccome sto donne son sempre tutte a dieta, ho cercato di renderlo gustoso, sfizioso ma light!
Il risultato è stato molto soddisfacente, mi è piaciuto moltissimo sia alla vista sia al gusto, ricco di sapori ben abbinati tra di loro, una consistenza gradevole e soprattutto la felicità di mangiarlo a cuor leggero!
Si tratta infatti di un dessert veramente light, il budino è preparato con yogurt greco, con l'aggiunta soltanto di un po' di miele e frutta fresca. La salsa al cacao amaro è preparata con acqua e poco zucchero!

Ecco di seguito la lista degli ingredienti e come l'ho preparato:

Ingredienti per 4 dessert:

Per i budini: 
2 pere (abate o kaiser sono ideali)
250 gr di yogurt greco
2 cucchiai di miele
4/5 castagne
colla di pesce 2 fogli
vaniglia 1 punta di cucchiaino oppure 1 bacca

Per le pere al forno:
4 pere
2 cucchiai di zucchero di canna
1 pompelmo, 1 arancia, 1 lime

Per la salsa al cacao:
50 ml di acqua
50 ml di succo di agrumi (fondo di cottura delle pere al forno)
60 gr di zucchero
20 gr di cacao amaro

Per la guarnizione:
Nocciole q.b.
castagne q.b.


Procedimento:

Per i budini: 
In un recipiente amalgamare lo yogurt con la vaniglia e il miele.
Frullare grossolanamente le pere e le castagne (già cotte) ed aggiungerle allo yogurt.
Sciogliere a fuoco molto basso la colla di pesce con 1 cucchiaio di acqua e aggiungerlo al composto, mescolando bene.
Foderare degli stampini con la pellicola trasparente e riempirli con il composto ottenuto, oppure riempire dei bicchierini di vetro monoporzione, in base a come si sceglie di servire i budini.
Far riposare in frigorifero per un paio d'ore.

Per le pere al forno:
Sbucciare le pere, disporle in una pirofila, irrorare con lo zucchero di canna e ricoprire con il succo degli agrumi.
Infornare a 180° per circa 20 minuti.

Per la salsa al cacao:
Con le fruste elettriche frullare 50 ml di acqua insieme e 50 ml del succo di agrumi nel quale abbiamo cotto le pere al forno, con lo zucchero e il cacao amaro, per evitare la formazione di grumi.
Portare ad ebollizione questo composto, finché si raddenserà e avrà la consistenza di una salsa. Ci vogliono più di cinque minuti, non gettate la spugna se vedete che non si addensa, quando meno ci sperate, comincerete a sentire che man mano mescolate si addensa.

Impiattamento:
Se lo servite nel piatto:
Fare una base di salsa al cacao e disporvi il budino al centro. (Il budino si può modellare con il coltellino dandogli la forma e la dimensione che si preferisce) Tagliare la parte superiore della pera cotta al forno, mantenendo il picciolo, e adagiarla sopra il budino, come se il budino fosse la parte inferiore della pera.
Guarnire con delle castagne, precedentemente lessate, sbriciolate e qualche nocciola.

Se lo servite nel bicchiere:
Sopra il budino disporre una granella di nocciole e castagne sbriciolate e coprire con la salsa al cacao.
Tagliare la parte superiore della pera cotta al forno,  mantenendo il picciolo, e adagiarla nella salsa al cacao.












Con questa ricetta partecipo al contest The Mystery basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Novembre da In cucina con Fischio:




Zuppa autunnale di funghi, castagne e cavolfiore con riso integrale e nocciole croccanti

In questa stagione, per me non c'è niente di meglio, per cena, di una buona zuppa calda e sostanziosa.
Se ne possono fare moltissime varianti e ognuna di essa racchiude tutti i nutrienti, i minerali e le vitamine di cui abbiamo bisogno.

Dopo una giornata frenetica, il freddo e la stanchezza accumulata nelle ossa, quando entro in casa mi chiudo la porta alle spalle e lascio tutto il "mondo" fuori.
Preparo la mia zuppa con meticolosità, rigorosamente nel coccio, e mentre la mia zuppa cuoce e i vetri della cucina si appannano, spesso mi appoggio in un angolino, scosto le tende e resto qualche minuto a guardar fuori. I camini che fumano, le luci dei lampioni sfumate da una leggera nebbiolina, un uomo al parco che passeggia con il cane, le luci accese nelle case che, essendo un'inguaribile romantica, immagino sempre colme di calore e di amore.

E con amore è stata preparata questa zuppa, con ingredienti prettamente di stagione, cavolfiore, porri, funghi e tre o quattro castagne che donano una piacevole cremosità alla zuppa.
Ho aggiunto del riso, strettamente integrale, e ho guarnito con qualche nocciola tostata, al posto dei classici crostini, per dare una nota croccante.

Ingredienti:
1 porro
1/2 cavolfiore
100 gr di funghi misti freschi
1 patata
4 castagne 
prezzemolo q.b.
brodo vegetale (circa 1 lt)
olio e.v.o.
sale
80 gr di riso integrale
nocciole tostate q.b.

Procedimento:
Affettare il porro finemente e metterlo a soffriggere in padella con un filo d'olio extra vergine d'oliva.
Aggiungere anche la patata tagliata a dadini, i ciuffetti del cavolfiore, i funghi misti e le castagne sbucciate e private della pelliccina marrone.
Coprire con brodo vegetale che deve coprire di almeno due dita le verdure. Aggiustare di sale, coprire e far cuocere per 40 minuti a fuoco lento.
Controllare di tanto in tanto ed eventualmente aggiungere un mestolo di brodo.
In base al riso che si decide di utilizzare, calcolarne i tempi di cottura e la capacità di assorbimento di acqua del chicco. Un riso integrale cuoce in 20/30 minuti e assorbe poca acqua, un riso tipo arborio o vialone, cuoce in 12/15 minuti ma assorbe molta acqua. Quindi tenere conto di questa cosa prima di aggiungere il riso alla zuppa di verdura, aggiungendo tanto brodo quanto si ritiene opportuno.
Impiattare ed aggiungere qualche nocciola tostata in ogni piatto e una fogliolina di prezzemolo fresco, a piacere.

                        


Con questa ricetta partecipo al contest The Mystery basket ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Ottobre da In cucina con Fischio:




giovedì 17 novembre 2016

Cereali misti con avocado, rucola, melograno e noci

Ho trovato in una delle botteghe del mio paesino, dove ogni tanto mi concedo di andare a prendere qualche prodotto "scelto", un mix di cereali che mi ha incuriosita e non ho proprio saputo resistere.
Sulla confezione l'etichetta riporta la scritta "cereali antichi", anche se purtroppo non sono specificati singolarmente. Sono tutti di produzione biologica, al suo interno c'è sicuramente del riso integrale, farro, grano saraceno, e altri cereali di cui purtroppo non conosco il nome, perdonatemi l'ignoranza.
Il mix ha un sapore particolarissimo, è ideale da fare in insalata visto che mantiene molto bene la cottura.
Questa volta ho abbinato tutti ingredienti che, presi singolarmente, sono ingredienti che amo molto.
Il risultato è stato un sapore particolare e molto fresco, con una nota amaro-acidula data dalla rucola e dal melograno, in contrasto con il sapore neutro dell'avocado, il che ha reso tutto ancora più interessante.

Ingredienti per 2 / 3 persone:
100 gr di cereali misti
1/2 avocado
4 noci
olio e.v.o.
sale
chicchi di melograno q.b.
rucola q.b.

Procedimento:
Lessare i cereali in tanta acqua quanto il doppio del peso dei cereali, quindi in questo caso 200 ml. Salare poco l'acqua perché essendo poca, i cereali la assorbono completamente.
A cottura terminata condire i cereali in insalata con l'avocado tagliato a dadini, le noci spezzettate, la rucola tagliuzzata grossolanamente e qualche chicco di melograno.
Aggiungere a piacere salsa di soia o acidulato di umeboshi e condire con olio extra vergine d'oliva.










domenica 13 novembre 2016

Focaccine di patate in padella

Quando capita di dover trarre ispirazione dai pochissimi ingredienti che si hanno in casa, per mettere insieme una cena, che sia degna almeno di questo nome, e il risultato è inaspettatamente un successo!
Bambino con la varicella, marito in mountain bike, nel frigo soltanto un paio di uova, una busta di salmone affumicato, un rimasuglio di un formaggio erborinato al miele e mirtilli acquistato in Alto Adige (f a v o l o s o), niente verdure perché la cassetta bio arriva domani, soltanto qualche patata.
Fisso e rifisso gli ingredienti e il lampo di genio! Con le patate, le uova e un po' di farina posso farci delle focaccine! Siii..e si abbinano benissimo con il salmone e il formaggio erborinato!
Mi metto all'opera, le focaccine sono pronte in poco tempo, le dispongo su un tagliere vicino agli altri ingredienti. 
Entra il marito in casa e ancora sporco di fango addenta una focaccina e nel percorso cucina-doccia lo sento mugolare di piacere. Ok penso, son buone! Mentre penso così, sbuca da sotto il tavolo la manina varicellosa di mio figlio che ne ruba una, e poi un'altra...e poi una terza! Ok Massimo, hai cenato praticamente! 
E quindi dicevo, successo inaspettato! Con pochissimi ingredienti un piatto unico sfizioso che ha fatto da cena per tutta la famiglia! 


Ingredienti per le focaccine:
500 gr di patate 
100 gr di farina
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 pizzico di noce moscata (a piacere)
1 cucchaino di lievito instantaneo per preparazioni salate (facoltativo)
1 pizzico di sale
Olio extra vergine d'oliva

Procedimento:
Pelare le patate, tagliare in quattro e cuocere a vapore o lessate, come si preferisce.
Schiacciare le patate con lo schiacciapatate. Unire l'uovo, il parmigiano, un pizzico di sale, la noce moscata se si gradisce, il lievito e la farina. Amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, molto morbido ma facilmente lavorabile. Stendere l'impasto tra due fogli di carta forno e con il coppapasta o con un bicchiere formare le focaccine.


Scaldare una padella con un filo d'olio extra vergine d'oliva e cuocervi le focaccine, 3/4 minuti per parte. 


Togliere dalla padella e trasferire su un foglio di carta assorbente.
Servire in abbinamento a salumi, formaggi o come ho fatto io con il salmone affumicato.