venerdì 29 luglio 2016

La ricetta della felicità: vacanze!!

Finalmente le tanto attese vacanze per me sono arrivate! 
Mi aspettano un bel po' di giorni di mare, riposo, famiglia e divertimento! 
Non potrei mai desiderare di più! 
Il blog rimarrà "chiuso per ferie" fino al mio rientro, a fine agosto. 
Cercherò durante la mia assenza di raccimolare qualche bella idea e far tesoro delle buone cose che sicuramente assaggerò in vacanza! 
Buone vacanze a tutti! 


mercoledì 27 luglio 2016

Involtini di zucchine grigliate, caprino e salmone affumicato

Un'idea fresca e sfiziosa...un po' anni '80, ideale per queste calde cene estive!

Si presenta come un antipasto, ma può diventare anche un ottimo piatto unico, accompagnato magari da un'insalatina verde!

Si prepara in un attimo, i fornelli si accendono soltanto per grigliare le zucchine, è ben equilibrato a livello nutrizionale e anche come abbinamento di sapori. 

Io personalmente adoro il caprino abbinato al salmone affumicato e devo dire che la zucchina abbraccia il tutto in modo splendido.

Ingredienti per 8 involtini:
1 zucchina grande
100 gr di salmone affumicato
2 cucchiai di caprino spalmabile
semi di papavero
olio e.v.o. q.b.
origano

Preparazione:
Affettare la zucchina e grigliare. Condire con sale, origano e un filo d'olio extra vergine d'oliva. 
Far raffreddare e spalmare ogni fettina con un sottile strato di caprino. Stendere anche il salmone affumicato, arrotolare e fermare con uno stuzzicadenti. 
Spolverare con semi di papavero e servire. 



 

martedì 26 luglio 2016

Riccioli alla barbabietola "Amaranto" con pesto di olive verdi e limoncella

L'operazione svuota frigo prosegue...diciamo che ormai è quasi completamente vuoto, così come congelatore e dispensa, ciò significa che le vacanze sono ormai vicinissime!!
E' diventata una sfida, un po' come un gioco, ma i risultati sono fortunatamente sempre appaganti.

Come questo pesto ad esempio, fatto con le ultime olive verdi rimaste in un barattolo nell'angolo del frigorifero, alle quali ho abbinato, al posto del basilico, le foglie della mia splendida piantina di limoncella, o limonella (chiamata anche cedrina). Ho aggiunto qualche mandorla e un cucchiaino di yogurt greco per dare cremosità senza dover aggiungere molto olio.

Ho scoperto recentemente una buonissima pasta senza glutine, prodotta con farine alternative, ovvero con farina di lenticchie, barbabietole, spinaci, in aggiunta a farina di mais. 
Il marchio si chiama "Amaranto", si tratta di una pasta artigianale a base di ingredienti naturali, da madre natura prende anche i colori! 
E' una pasta leggera e ben digeribile ed ha anche un piacevolissimo sapore. 
Oltre ad essere buona, visto che anche l'occhio vuole la sua parte, è bella da vedere nel piatto grazie ai suoi colori! 
L'azienda è nata lo scorso anno, e si trova a Salsomaggiore, in provincia di Parma. 
Io la trovo anche a Brescia in un paio di negozi, non so come siano messi come distribuzione nel resto d'Italia, per maggiori informazioni visitate la pagina: https://www.facebook.com/AmarantoPastaSenzaGlutine/

Mi è sembrata perfetta abbinata al mio pesto di olive verdi e in effetti ha apprezzato tutta la famiglia!
Una pasta ottima da gustare appena preparata ma molto buona anche fredda, abbiamo testato e garantiamo!

Ingredienti:
3 cucchiai di olive verdi denocciolate
1 cucchiaio di yogurt greco (o bianco magro)
10 foglie di limoncella
10 mandorle
olio e.v.o. q.b.
20 gr di feta greca
200 gr di pasta (io senza glutine alla barbabietola)

Preparazione:
Sgocciolare le olive verdi e frullare insieme alle foglie di limoncella, le mandorle, lo yogurt e un filo di olio extra vergine d'oliva.
Tagliare la feta greca a dadini molto piccoli.
Una volta cotta la pasta, ci vogliono circa 10 minuti di cottura, condire con il pesto e la feta greca. Finire a piacere con un filo d'olio extra vergine d'oliva e una macinata di pepe nero.



domenica 24 luglio 2016

Pancakes con sciroppo d'acero e banane alla nutella


Una colazione da campioni insomma! Stamattina mi sono svegliata realizzando di non avere nulla per la colazione. Sto svuotando frigo e dispensa perché le ferie sono ormai molto vicine, sto organizzando i pasti per non far rimanere nulla...ma non avevo tenuto conto della colazione!
Ho improvvisato dei Pancakes che poco spesso ho fatto ma che effettivamente tanto mi piacciono!
Si fanno in un momento, sono buonissimi, e sono una super carica di energie!

Ingredienti per 6 Pancakes:
100 ml di latte
1 uovo
80 gr di farina bianca
20 gr di zucchero
1 pizzico di lievito per dolci

Procedimento:
Frullare tutti gli ingredienti in un frullatore ottenendo una crema liscia e omogenea.
Scaldare una padella antiaderente, con un mestolino prelevare un po' di impasto e versare in padella, senza spandere, prenderà da solo la forma del pancake.
Quando il pancake comincerà a fare delle bollicine in superficie, significa che sarà pronto per essere girato.
Una volta cotti disporli in un piatto, uno sopra l'altro.
Versarvi sopra abbondante sciroppo d'acero e accompagnare a piacimento con frutta o con altre creme.




giovedì 21 luglio 2016

Luglio = Bruschette time!

Cene di un caldo fine luglio: cosa mangiamo? Dove mangiamo? Giardino? Terrazzo? Casa con finestre chiuse e aria condizionata?
Noi negli ultimi giorni non sappiamo più cosa scegliere, la nostra casa è molto calda, ogni lato è esposto al sole tutto il giorno, fuori c'è una cappa di umidità incredibile e non si muove una foglia neanche a pagarla.
Purtroppo ci capita spesso di chiuderci in casa con il clima a palla, perdendoci a malincuore i colori, i profumi, i rumori delle serate d'estate!

Come cibo ricadiamo spesso in insalate di verdure, cereali, cibi freddi, ma sempre con una certa classe!

Un'altra idea che ci soddisfa pienamente sono le bruschette, fredde, tiepide, che con i giusti ingredienti diventano un piatto completo e ben equilibrato.

Ecco due esempi di bruschette deliziose preparate nei giorni scorsi:

Bruschetta di pane di segale con spinacini freschi, avocado, salmone affumicato, feta greca, rucola e semi di sesamo: 



Bruschette di pane ai cerali (home made) con peperoni, pomodori secchi e cipollotti in agrodolce, con timo, menta e feta greca:




Veloci da preparare per non stare troppo davanti ai fornelli ed evitare di accendere il forno, stuzzicanti e comode da mangiare. Un piatto unico che soddisfa il poco appetito di questi caldissimi giorni estivi. 

Non sono vere e proprie ricette, vi ho soltanto elencato gli ingredienti che ho utilizzato per farcire le mie bruschette, spero possano essere di spunto per prepararne di simili e altrettanto sfiziose! 


martedì 19 luglio 2016

Treccia di pan brioche farcita, per una golosa e sana colazione

Trovo che il pan brioche fatto in casa sia davvero una bella invenzione per la colazione!
Non troppo dolce, ideale da spalmare con una buona marmellata, o perfetto da inzuppare se già farcito, come il mio! 
Noi l'abbiamo accompagnato a del latte di mandorla, in memoria delle colazioni calabresi, che fortunatamente ci aspetteranno fra pochi giorni! 
La mia treccia l'ho farcita con tre gusti diversi, un filone con crema al cioccolato e granella di nocciole, un filone con crema e granella di pistacchio e un filone con un buonissimo miele allo zafferano. Una volta cotta la treccia, tagliandone una fetta si sentono tutti questi tre gusti ed è una vera e propria esplosione di sapore!  
I lievitati mi danno sempre una gran soddisfazione, mettere un panetto a riposare e trovarlo dopo un paio d'ore aumentato del triplo del suo volume è bellissimo! E poi lavorarlo, ottenere la forma desiderata e vederlo trasformarsi durante la cottura che soddisfazione bella è?!?!





Ma ora veniamo alla ricetta! La mia è la ricetta base del pan brioche, senza aromi. Lo si può aromatizzare ad esempio con l'aggiunta di vaniglia o a piacere con scorzetta di limone o di arancia.
Io l'ho lasciato semplice proprio perché avevo intenzione di farcirlo.  

Ingredienti:
400 gr di farina bianca 00
150 gr di farina manitoba
80 gr di zucchero
100 gr di burro
3 uova
200 ml di latte
1 panetto di lievito fresco (25 gr) 

Preparazione (per impasto a mano):
1. Tagliare il burro a pezzettini e fare ammorbidire fuori dal frigorifero.
2. In un recipiente sciogliere il lievito nel latte.
3. In un'altro recipiente setacciare le farine e lo zucchero.
4. Aggiungere poco per volta gli ingredienti secchi nel latte in cui abbiamo fatto sciogliere il lievito, finché la farina sarà terminata e il latte completamente assorbito.
5. Aggiungere un uovo per volta, impastando bene con le mani.
6. Una volta assorbite le uova aggiungere anche il burro e impastare molto bene in modo che il burro si distribuisca in modo omogeneo.
7. Otterrete un impasto molle e appiccicoso.
8. Trasferire l'impasto su una spianatoia abbondantemente infarinata e raccogliere con l'impasto tutta la farina sulla spianatoia impastando fino a formare una bella palla liscia e omogenea.
9. Coprire con la pellicola e far lievitare per un paio d'ore.
10. Dividere l'impasto in tre parti, formare dei filoni, allungarli leggermente e compattarli, fermare da un lato e cominciare ad intrecciare. ***
11. Far riposare la treccia nel forno spento per almeno mezz'ora.
12. Infornare a 170° per mezz'ora circa.


*** Se volete farcirla come ho fatto io, una volta diviso l'impasto in tre filoni, farcire ogni filone a piacere, richiudere bene l'impasto in modo che durante la cottura non fuoriesca il ripieno e intrecciare secondo la normale procedura.





A piacere cospargere di granella di nocciola e pistacchio, oppure con una semplice granella di zucchero.


Ed ecco il risultato una volta cotta la nostra treccia, non è meraviglioso trovarsela in tavola per colazione?!



giovedì 14 luglio 2016

Padella di mazzancolle alla paprika con patate all'arancia

Ogni occasione è buona per stappare una bottiglia a casa nostra!
Diciamo che non ci servono grandi motivazioni per aprire un Prosecco, spesso quando mio marito mi fa compagnia mentre cucino, chiacchierando ci beviamo un bicchierino.
Con queste mazzancolle una bottiglia di prosecco ghiacciato ci stava da dio, con questo caldo poi!
Un piatto ottimo consumato tiepido, un esplosione di sapori molto bene abbinati, un consiglio...provatelo!

Ingredienti:
20 mazzancolle
4 patate medie
1 arancia non trattata
2 cucchiai di paprika affumicata
2 cucchiai di erbette di provenza
1 bicchierino di brandy
2 cipollotti
2 spicchi d'aglio
sale, olio
prezzemolo

Preparazione:
Pulire le patate sotto l'acqua corrente senza spelarle. Tagliarle a fettine, disporle in una pirofila, salare, aggiungere un cucchiaio di erbette provenzali, la scorza grattugiata e il succo di mezza arancia. Tagliare a fettine la restante metà e disporle sulle patate. Aggiungere un filo d'olio extra vergine d'oliva e infornare a 180° per 40 minuti.

Pulire le mazzancolle, mantenendo il guscio. In una padella preparare un soffritto con i cipollotti e gli spicchi d'aglio. Aggiungere le mazzancolle, la paprika, un cucchiaio di erbette provenzali e il prezzemolo. Sfumare con il bicchierino di brandy e far insaporire un paio di minuti.

Una volta cotte le patate, aggiungerle alle mazzancolle e servire.